mercoledì 5 novembre 2014

Genova : Il Porto - la Darsena





La Darsena e L'Arsenale, iniziati a costruire nel 1283,  rappresentavano in antico la parte "militare"  del porto. Erano state create per la costruzione, ricovero ed armamento delle galee da guerra e rimasero "militarizzate"  a lungo anche dopo la perdita della loro funzione originale.
Qui ce le disegna Poleggi, come dovevano essere nel XV secolo.

Una città portuale del Medioevo - Genova nei secolo X-XVI di  L.G.Bianchi e E.Poleggi   ed. Sagep




Solo nel 1873 vennero "smilitarizzate" e passate al "servizio civile" diventando moli e magazzini commerciali.

Il museo Galata, a Genova, ospita alcune immagini interessanti fra cui i plastici di Darsena ed Arsenale in epoca medioevale.  Questo è l'arsenale:

Galata Museo Genova - foto degli autori


Ed ecco la Darsena delle galee:

Galata Museo del mare Genova - foto degli autori

Sempre del Galata Museo un dipinto con la darsena piena di galee:

Galata Museo del Mare - Genova - Foto degli autori


La Darsena aveva lo stesso problema del Mandraccio. A causa delle correnti e dei rivi che vi sfociavano tendeva ad "interrarsi" ed anche se le galee non avevano molto pescaggio, andava comunque periodicamente dragata.
In questo dipinto vediamo appunto le operazioni di pulizia del fondale effettuate mediante messa a secco del bacino stesso.

Darsena 1545 - tela di Cristoforo Grassi al  Galata Museo - tratto da: Una Storia Dipinta - ed. ggallery





Arsenale e Darsena nel 1737 dovevano presentarsi pressapoco così:

Particolare dalla Mappa di Antonio Lafrery-Roma 1537- copia a stampa del  1581 al Palazzo Rosso



Si trattava di strutture militari, quindi fortificate, come suggerisce l'immagine precedente ma sopratutto quella che segue, ovvero il  Bastione della Darsena (da un quadro del Dellepiane)

A questo bastione, in antico, era assicurato un capo della catena che sbarrava l'entrata del bacino portuale e che era tesa tra questo bastione ed il "Baluardo"  della Porta del Molo (Molo Vecchio).
I due grossi anelli che vediamo fissati alla base del bastione forse servivano proprio a reggere questa catena.

tratto da:   Genova Antica e Dintorni - ed. Mondani


Ancora un paio di immagini del XVIII secolo:

Antonio Giolfi : Inc. su carta 1769 Museo Galata- Genova



Particolare della Pianta di Giacomo Brusco - 1766 - dalla raccolta del Giolfi al Palazzo Rosso ufficio Belle Arti




E siamo nel 1840 con un particolare da un dipinto su tela di Carlo Bossoli - (Genova coll. privata)

Porto di Genova storia e attualità ed. SAGEP


Nel 1846 l'arsenale aveva perso ormai da molto tempo le sue caratteristiche di cantiere navale dove si costruivano e si riparavano le galee ed era stato totalmente interrato per ospitare magazzini della Marina Militare.
Le Autorità Militari non volevano cedere la Darsena e l'Arsenale al traffico commerciale nonostante queste aree ormai non fossero più utili ad una marina militare moderna.

Particolare dalla Carta Topografica della Città di Genova ed. Grondona 1846 - di proprietà degli autori


Intorno al 1850 a fianco della Darsena venne costruito il primo bacino di carenaggio in muratura di Genova, che qui vediamo in un dipinto conservato al Galata Museo del Mare

dipinto :  Galata museo del mare



E finalmente, nel 1873, Darsena ed Arsenale vennero cedute al porto commerciale che vi edificò nuovi magazzini portuali.

Nella foto del 1910 che segue vediamo la Darsena con il  "Ponte Reale"  (quello "nuovo", funzionale al Palazzo Reale, non quello antico con la fontana, che era situato davanti al Palazzo San Giorgio).

In fondo, al centro, Ponte Morosini.
 
cartolina 1910 - ed. Mangini



Ed ecco lo specchio della Darsena. Una nave è ormeggiata a Calata Di Negro dove vediamo il "quartiere" (magazzino) Cembalo.
A causa delle limitate dimensioni e dello scarso fondale (21 piedi)  al Cembalo potevano ormeggiare navi non più lunghe di 90 metri. I magazzini Cembalo erano serviti da due gru di banchina e dal 1916 erano dotati di magazzini frigoriferi.

da:   Autorità Portuale di Genova - Archivio Storico - Il Porto visto dai fotografi - a cura di Danilo Cabona e Maria Grazia Gallino - ed. Amilcare Pizzi




Quando la Darsena era stata ceduta dal Demanio Militare al porto commerciale vi si iniziarono a costruire i nuovi "quartieri":  Metelino, Tabarca, Cembalo, Caffa, ed infine lo Scio, terminato nel 1898.

Qui abbiamo la mappa dei "quartieri" commerciali nella Darsena  nel 1934

 GUIDA PAGANO 1934



 Sempre ai primi anni del 1900 risale questa foto con una diversa veduta della Darsena con al centro il "quartiere" Galata .

Delle vecchie strutture militari vennero recuperati e riadattati solo il Galata, che vediamo anche nella foto che segue, ed il Famagosta , lungo via Gramsci, che venne demolito nel 1962 per la costruzione della Sopraelevata.


da:   Autorità Portuale di Genova - Archivio Storico - Il Porto visto dai fotografi - a cura di Danilo Cabona e Maria Grazia Gallino - ed. Amilcare Pizzi


il Galata visto da vicino

da:   Autorità Portuale di Genova - Archivio Storico - Il Porto visto dai fotografi - a cura di Danilo Cabona e Maria Grazia Gallino - ed. Amilcare Pizzi
L'interno del Galata

da:   Autorità Portuale di Genova - Archivio Storico - Il Porto visto dai fotografi - a cura di Danilo Cabona e Maria Grazia Gallino - ed. Amilcare Pizzi

Ancora il Galata

da:   Autorità Portuale di Genova - Archivio Storico - Il Porto visto dai fotografi - a cura di Danilo Cabona e Maria Grazia Gallino - ed. Amilcare Pizzi





Anni 50, ingresso della Darsena da Via Gramsci  e "quartiere" Famagosta
da:   Autorità Portuale di Genova - Archivio Storico - Il Porto visto dai fotografi - a cura di Danilo Cabona e Maria Grazia Gallino - ed. Amilcare Pizzi