sabato 15 giugno 2019








Giovedi 13 giugno, al Museo Diocesano, è avvenuta la presentazione dello "sportello da Tabernacolo" restaurato per iniziativa della associazione GenovApiedi.


La direttrice del Museo Diocesano, Paola Martini ha fatto gli "onori di casa" presentando l'evento.

 


  Il rappresentante della Confraternita proprietaria della "tavola".





Da sinistra, il restauratore Nino Silvestri, e il Dr. Franco Boggero, storico dell'Arte Sopraintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, che ha sovrainteso al restauro.




Paola Martini con Gianni Orefice, presidente di GenovApiedi. In mezzo le foto della tavola prima del restauro.





Le foto della tela prima del  restauro




Il "manufatto" definito come sportello di Tabernacolo è in effetti uno sportello di grandi dimensioni (150x75 cm.) sistemato in una cornice dorata (197x110 cm.) ultimamente usato come sportello di un grosso armadio situato nel retro dell'oratorio della ArciConfraternita della SS. Immacolata Concezione della Madonna del Monte.
Ed ecco lo sportello restaurato:   il lato esterno della Tavola, rappresenta la "Madonna sull'albero di Jesse", nella sua cornice (posizione "chiusa")





La grandezza della "tavola" farebbe piuttosto pensare all'uso originale come chiusura di una nicchia contenente oggetti religiosi o forse una statua della Madonna cui l'angelo, a sportello aperto, offriva dei fiori.

L'interno della tavola, con l'angelo che offre gigli, cosa che farebbe pensare alla chiusura di una nicchia contenente la statua della Madonna.



La tavola passerà l'estate al Museo Diocesano dove è attualmente esposta e verrà riportata nell'Oratorio a fine Settembre



Nessun commento:

Posta un commento