mercoledì 30 settembre 2015

L'Ospedale degli Incurabili





L' Ospedaletto  -  Ospedale degli incurabili


Riprendiamo  quanto (poco) abbiamo scritto sull'argomento parlando di Piccapietra.

Carta Topografica della Città di Genova ed. Grondona 1846 - di proprietà degli autori


Poco distante dal "Pammatone", in salita Piccapietra, nel 1499, Ettore Vernazza fondò l' Ospedale degli Incurabili per ospitare i malati "cronici" (che all'epoca consistevano essenzialmente in sifilitici, malati mentali ed epilettici) anche chiamato "Ospedaletto".

Nel corso dei secoli, a seguito di donazioni ed acquisizioni all'edificio iniziale si aggiunsero nuovi padiglioni ed edifici di servizio. Altri edifici di proprietà vennero affittati ad uso abitativo e commerciale. Vedi piantina ( mi scuso per le scritte in rosso. Non siamo abituati a "sfregiare" quello che pubblichiamo ma stavolta dovevamo farlo)



 


L'Ospedaletto inglobava anche la chiesa di San Colombano (sec. XIII) che si trovava appena fuori dalla porta Aurea , vicino alla salita Cannoni come vediamo nella immagine che segue

(sec XV da Una città portuale del Medioevo di Bianchi e E.Poleggi ed. Sagep)





In merito a questa chiesa non sappiamo nulla ma crediamo di averla individuata fra le macerie dell'Ospedaletto e l'abbiamo contrassegnata dalla freccia rossa . (bombardamenti WW2).


Foto RAF - WW2






L'entrata all'Ospedaletto nel 1800 era quella piccola costruzione bianca indicata dalla freccia rossa nella prossima immagine.

Foto di Maurizio Re




Ed ancora , con una visuale più allargata.





Una curiosità.  Con la costruzione di via Vernazza, agli inizi del 1900, venne costruita una palazzata che si collegava al Carlo Felice.  ( tratteggiata verde )  .
Sull'angolo prospicente all'Accademia c'era l'Hotel Splendide (freccia verde)
 




L'hotel Splendide in una foto fra le due guerre

da : "Le più belle cartoline di Genova" di  V.E.Petrucci SAGEP editore





Con la creazione dell'Ospedale di San Martino, e del nuovo manicomio, nei primi anni del 1900, il complesso ospedaliero fu man mano dismesso e dedicato ad altre attività (uffici pubblici)

Gravemente danneggiato dai bombardamenti della seconda guerra mondiale venne demolito con il resto del quartiere di Piccapietra negli anni "60" per dar "vita" ad un nuovo"quartiere direzionale".





1 commento:

  1. Bravo Gian, bellissimo articolo, preciso, come sempre :-)

    RispondiElimina